4 giorni
3
3
4 min
Settembre
dal 6 al 9 settembre 2018

L’alta montagna, i ghiacciai e le creste nevose, richiedono tecnica individuale e metodi di sicurezza adeguati. Il corretto uso di piccozza e ramponi, la progressione in conserva su ghiacciaio, il superamento di pareti di ghiaccio e misto sono i temi fondamentali di questo corso. Faremo base in rifugio con la formula delle giornate consecutive, scelta che ci consente di ottimizzare i tempi e di ottenere il miglior rendimento per questo corso in alta montagna.

Corso di Perfezionamento Alta Montagna

La finalità del corso è quella di insegnare ad affrontare salite complesse, creste aeree e pareti di ghiaccio (D/D+). Il corso si svolgerà presso il Rifugio d’Argentière nel gruppo del Monte Bianco.

INCLUSO NEL PREZZO
Servizi di Guida Alpina
Utilizzo dei materiali comuni (corde, chiodi da ghiaccio, ancoraggi, …)
Assicurazione recupero e primo soccorso
Tutti i costi della Guida Alpina
NON INCLUSO
Viaggio fino alla località di ritrovo
Mezza pensione nei rifugi
Impianti di risalita (eventuali)
Assicurazione personale viaggio e infortunio
4 giorni
3
3
4 min
Settembre
1

Le progressioni e le legature

  • Legatura in conserva della cordata, cordata di due, tre o più persone;
  • Progressione su ghiacciaio;
  • Progressione a “tiri” su terreno misto e su pendii ripidi
  • Soste su neve e su ghiaccio
  • Soste su roccia su terreno classico

2

Cramponage e terreno misto

  • Cramponage ( ripasso tecnica classica): passo elementare in piano e in diagonale, passo incrociato, passo incrociato sulla Massima pendenza, passo misto, tecniche a punte frontali, tecnica di discesa;
  • Tecniche avanzate di cramponage;
  • Esercitazione su circuito in ghiacciaio;
  • Prova di piolet;
  • Arrampicata su terreno misto

3

Salita in ambiente

  • Giornata dedicata ad una salita in ambiente, durante la quale a turno gli allievi conducono la cordata su ghiacciaio e terreno misto

4

Autosoccorso della cordata

  • Prove di trattenuta per scivolata e per caduta in crepaccio;
  • Esercitazioni sulla manovra di recupero da crepaccio.

4 giorni
3
3
4 min
Settembre

Materiali  necessari

Vestiario

  • Berretto, caldo e se possibile antivento
  • Buff leggero e/o di lana per il collo e/o come sottocasco
  • Giacca in “gore-tex” o simili (solo il guscio, senza imbottitura)
  • Giacca antivento in “Windstopper” o simili
  • Piumino leggero sintetico
  • Second layer, caldo e traspirante
  • Intimo tecnico traspirante
  • Pantaloni da alpinismo non troppo pesanti e traspiranti
  • Calzettoni tecnici, non troppo pesanti
  • Guanti, 2 paia, uno leggero e traspirante per la salita e uno più pesante per la discesa

Attrezzatura tecnica

  • Imbracatura bassa
  • Casco
  • Scarponi da alta montagna (ramaponabili)
  • Ghette
  • Ramponi da tecnica classica
  • Piccozza classica (no piolet!)
  • Fettuccia cucita L = 120mm (oppure daisy chain)
  • 2 moschettone piccolo a ghiera
  • 2 moschettone HMS
  • Un attrezzo multifunzione (tipo ATC) con 2 moschettoni a ghiera di corredo
  • Un anello di cordino in kevlar corto (60 cm)
  • Due anelli di cordino in kevlar lungo (120 cm)

Materiali vari

  • Zaino da giornata, 30/40 litri.
  • Occhiali da sole e maschera, protezione UV 100%
  • Crema solare, protezione 50
  • Bottiglia e/o thermos e/o camelbak, con capacità di 1/1,5 litri
  • Barrette energetiche
  • Macchina fotografica
4 giorni
3
3
4 min
Settembre
4 giorni
3
3
4 min
Settembre