12 giorni
2
2
4
Febbraio
5 febbraio 2018

Patagonia Trekking

Visioni spettacolari e taglienti sono lo sfondo dei classici trekking Patagonici al cospetto del Fitz Roy e del Cerro Torre. Questa è una classica traversata da nord a sud, 6 giorni lungo sentieri facili e con pernottamenti in tenda, assistiti da portatori locali che permettono di camminare con lo zaini leggero!

Il nostro viaggio

Il trekking compie un giro ad anello al cospetto delle montagne più spettacolari della Patagonia, Fitz Roy e Cerro Torre, sfiorando lo Hielo Patagonico e contornando il Lago Videma.

La tipica giornata prevede una sveglia con colazione preparata dai nostri accompagnatori, poi la partenza per il trekking che può durare dalle 4 alle 6 ore effettuando tutte le pause necessarie per le fotografie, per mangiare uno snack e per riprendere fiato. In genere non vi sono forti dislivelli e i sentieri sono ben marcati.

Certo, in Patagonia può piovere – per questo è necessario un vestiario adeguato – ma quando le nuvole si squarciano e il Cerro Torre appare, sembra che sia stato proprio lui a farne brandelli!

La seconda parte del trekking, quella intorno alla Laguna Toro, percorre un’area meno “turistica” e dove è possibile apprezzare di più la wilderness del Parco Naturale.

 

Cerro Torre

Il Cerro Torre è molto più di una delle più belle e difficili montagne del mondo. E’ una leggenda, le sue pareti, granitiche e assolutamente verticali, sostengono il grande fungo glaciale della vetta, che è state dichiarata nel 1952 da Lionel Terray “impossibile da conquistare”. Naturalmente non è stato così, Cesare Maestri scrisse la storia di un’epopea ancor oggi controversa, e alla fine la comunità alpinistica attribuisce agli italiani guidati da Casimiro Ferrari la prima salita.

Al di là della storia alpinistica, che ancora oggi continua, l’urlo di pietra (così è stato chiamato in un film ideato da Reinhold Messner) è spesso soggetto a forti tempeste che lo investono direttamente dallo Hielo Continental, il grande ghiacciaio patagonico, e perciò talvolta è addirittura difficile anche da vedere… ma quando compare domina il panorama da indiscussa primadonna!

Cerro Torre
Cerro Torre

Hielo Patagonico

Il Campo de Hielo Patagónico Sur si trova sulle Ande, tra le latitudini 48°20’ e 51°30’ sud, ed ha una lunghezza di circa 350 km. Ha una superficie di circa 16.800 km²: la terza calotta glaciale del mondo dopo Antartide e Groenlandia. Le prime esplorazioni iniziarono nel 1943. Tutt’oggi restano vaste aree inesplorate. Dal Campo de Hielo Patagónico Sur hanno origine alcuni enormi ghiacciai vallivi: il Pio XI di 1.265 km²; il Viedma di 978 km²; l’Upsala di 902 km²; il Perito Moreno di 258 km². Nel Campo de Hielo Patagonico Sur si trovano il Cerro Chaltén (più noto come Monte Fitz Roy) e il Cerro Torre.

 

Hielo Patagonico
Hielo Patagonico

 

 

PARTENZA/RITORNO Partenza e rientro presso uno degli aeroporti italiani.
Ritrovo al’aeroporto di El Calafate (Argentina)
DATE Febbraio 2018 – 12 giorni (date in definizione)
VIAGGIO Si deve raggiungere Buenos Aires, poi si vola a El Calafate. Da qui con un bus si raggiunge El Chalten, base del nostro viaggio
ABBIGLIAMENTO E ATTREZZATURA Normale dotazione per trekking. Vedi dettaglio in “Materiali”
INCLUSO NEL PREZZO
Alloggio in camera doppia in B&B durante il viaggio e a El Chalten
Servizi durante il trekking
Servizi di Guida Alpina
NON INCLUSO
Voli aereo dall’Italia a El Calafate (Argentina)
Pranzi e cene durante il viaggio dall’Italia e ad El Chalten
Equipaggiamento per il trekking
Assicurazione Medica/Annullamento/Bagaglio
Assicurazione personale viaggio e infortunio

 

 

Potrebbe piacerti anche ...

12 giorni
2
2
4
Febbraio

Programma giorno per giorno

Febbraio 2018 – 12 giorni

1

Day 1

Volo aereo dall’Italia (Italia – Buenos Aires – El Calafate)
2

Day 2

Arrivo ad El Calafate e ritrovo dei partecipanti presso l’aeroporto (gli orari verranno stabiliti in relazione ai voli aerei dei partecipanti). Trasferimento in minibus a El Chalten e pernottamento presso B&B
3

Day 3

Giornata libera, dedicata al riposo dopo il lungo viaggio. Si consiglia una visita della cittadina e delle zone limitrofe, shopping e cena in uno dei numerosi e ottimi ristoranti
4

Day 4

Ritrovo dei partecipanti in tarda mattinata presso El Serac e trasferimento presso l’Hosteria El Pilar. Trekking al Campo Poincenot  e pernottamento (2h, 200m)
5

Day 5

 Poincenot camp, salita alla spettacolare Laguna de los tres, (2h, 400m) e rientro al Campo Poincenot (1h, -400m). Trekking nel cuore del Parco Nazionale al Campo Agostini (3h, +100m, – 200m). Tot 6h, +500m, -600m
6

Day 6

dal Campo Agostini salita al Cerro de los Pizzarros (4h, +1000m), eccezionale punto panoramico con vista sul Cerro Torre e sul Fitz Roy (4h, -1000m), Tot 6h, +1000m, -1000m
7

Day 7

dal Campo Agostini al Passo de las Agachonas (3h, +750m) e successivamente alla magnifica Laguna Toro, con pernottamento in loco (3h, -750m), Tot 6h, +750m, -750m
8

Day 8

dalla Laguna Toro salita al Passo del Viento (3h, 700m), con vista allo Hielo Patagonico, l’unico ghiacciaio continentale del Sud America. Rientro alla Laguna Toro (2h, -700m) Tot 5h, +700m, -700m
9

Day 9

rientro ad El Chalten dal campo presso la Laguna Toro (5h, +500m, -600m)
10

Day 10

Giornata libera ad El Chaltenm, dedicata al riposo dopo il trekking 
11

Day 11

Trasferimento in minibus a El Calafate, volo per l’Italia
12

Day 12

Arrivo in Italia e rientro presso le proprie abitazioni

Al giorno 11 è possibile aggiungere alcuni giorni extra per le visite al Perito Moreno e ad EL Calafate. Per maggiori informazioni per l’estensione contattare l’agenzia Con Te Viaggi.

12 giorni
2
2
4
Febbraio

Materiali  necessari

Vestiario

Durante questo viaggio avremo bisogno di vestirci con i capi che utilizziamo normalmente nei trekking sulle Alpi. Durante il giorno le temperature sono paragonabili a quelle delle nostre montagne mentre la sera queste possono scendere parecchio: un buon pile o un piumino sono raccomandati.
Dormiremo in B&B a El Chalten e in tenda durante il trekking. Perciò ci servirà un sacco a pelo, temperatura comfort pari a 0°, e un materassino gonfiabile.
Saremo accompagnati da portatori i quali si occuperanno di spostare il campo e di preparaci la cena e la colazione. Noi dovremo portare nel nostro zaino tutti i nostri effetti personali, inclusi sacco a pelo e materassino gonfiabile. E’ possibile avere anche il servizio di portatore personale, non incluso nell’offerta (chiedere informazioni).
Di seguito un elenco dei materiali consigliati

  • scarpa bassa da trekking
  • pantalone da trekking e pantalone in pile/tuta
  • calzetti da trekking e calze calde
  • intimo, magliette manica corta e manica lunga, calzamaglia
  • pile leggero (primo strato), wind stopper, piumino, giacca a vento e copri-pantaloni (in Goretex o similari)
  • cappello da sole, cappello pesante, buff, bandana, guanti

Materiali vari

  • zaino da trekking 35 litri, copri-zaino per la pioggia
  • sacco a pelo – temperatura confort 0° – e materassino gonfiabile
  • bastoncini da trekking, ombrello
  • lampada frontale con batterie di ricambio
  • occhiali da sole, crema solare, stick per labbra
  • asciugamano tecnico, kit da bagno e salviette per pulizia intima
  • borraccia
  • macchina fotografica con batterie di ricambio o carica batterie
12 giorni
2
2
4
Febbraio

El Chalten, Argentina – Parque Nacional de Los Glaciares

12 giorni
2
2
4
Febbraio
Cerro Torre
Dal Passo del Viento
FItz Roy (Cerro Chalten)
Cerro Torre
Cerro Torre
Cerro Torre
Cerro Solo
Canalino prima della vetta. Si può vedere la Laguna de Los Tres
Le nuvole non concedono la vista della del Cerro Huemul
Verso il Cerro Solo
Ponte Tirolese
Il campo chiamato Puma Camp, verso il Cerro Solo
Hielo Patagonico dal Passo del Viento
Una volpe passeggia fra le tende del Campo De Agostini
Glaciar Torre
Hielo Patagonico