3 giorni
4
4
Chamonix Mont Blanc
2 min
Maggio
18 maggio 2018

La salita al Monte Bianco effettuata in primavera con gli sci è, a nostro parere, il modo migliore di raggiungere la vetta più alta d’Europa. È una salita impegnativa, fisicamente e tecnicamente, richiede buone capacità di utilizzo di ramponi e piccozza, passo sicuro lungo l’aerea cresta delle Bosses e un ottimo allenamento per superare i 1800 m di dislivello fino alla quota di 4810m! Ma la soddisfazione ripaga ampiamente di questo sforzo!


Il periodo migliore per la salita alla più alta vetta delle Alpi è la tarda primavera: fine aprile e il mese di maggio in genere offrono le condizioni migliori. In genere noi preferiamo proporre la salita dal Refuge des Cosmiques attraverso i tre colli, (Col du Midi, Col du Mont Maudit e Col de la Brenva) e la discesa dall’Arete delle Bosses e i Grand Mulets, per realizzare un interessante percorso ad anello. Però non sempre è possibile effettuare questo percorso, nel qual caso saliamo dai Grand Mulets seguendo l’Arete Royale fino al Dome de Gouter e di qui in cima.

 

RITROVO Ritrovo a Chamonix
INCLUSO NEL PREZZO
Servizi di Guida Alpina
Tutti i costi della Guida Alpina
NON INCLUSO
Pernottamento in Rifugio (Grand Mulet oppure Refuge des Cosmiques)
Vitto e alloggio in Chamonix
Viaggio, trasferimenti, impianti di risalita
Assicurazione personale viaggio e infortunio
RAPPORTO 1 : 2

Potrebbe piacerti anche ...

Prodotti correlati:

3 giorni
4
4
Chamonix Mont Blanc
2 min
Maggio

day 1

Ritrovo a Chamonix in mattinata, salita al rifugio (Refuge des Cosmiques o Refuge du Grand Mulets)

day 2

Salita alla cima, molto presto. Discesa e rientro a Chamonix

day 3

Giornata extra per gestire al meglio la salita. Potrà venir utilizzata per ripartire gli sforzi della giornata della cima fermandoci una notte in più al rifugio oppure in anticipo per acclimatarci al meglio o per concludere l’esperienza percorrendo la Vallée Blanche.
3 giorni
4
4
Chamonix Mont Blanc
2 min
Maggio

Materiali  necessari

Vestiario

Pur essendo primavera inoltrata, sul Monte Bianco può fare molto freddo! Un piumino e guanti invernali sono senz’altro necessari.

  • Berretto, caldo e se possibile antivento
  • Buff leggero e/o di lana per il collo e/o come sottocasco
  • Giacca in “gore-tex” o simili (solo il guscio, senza imbottitura)
  • Giacca antivento in “Windstopper” o simili
  • Piumino in piuma o sintetico
  • Second layer, caldo e traspirante
  • Intimo tecnico traspirante
  • Pantaloni da scialpinismo oppure fuseaux e pantaloni in goretex
  • Calzettoni tecnici
  • Guanti, 2 paia, uno leggero e traspirante per la salita e uno più pesante per la discesa

Attrezzi da scialpinismo

L’attrezzatua standard di scialpinismo va benissimo. Raccomandiamo di preparare bene tutto il materiale, è un’appuntamento speciale! Perciò preparare gli sci (paraffina e lamine), verificare le pelli e la colla delle stesse, verificare i ramponi sugli scarponi da scialpinismo, e così via.

  •  sci da alpinismo + attacchi da scialpinismo con skistop
  • coltelli da neve
  • pelli di foca
  • scarponi da scialpinismo
  • bastoncini allungabili con rondelle
  • casco
  • ramponi
  • piccozza con lacciolo
  • imbracatura
  • un moschettone a ghiera
  • una daisy chain (o cordino lungo) con moschettone a ghiera

Attrezzatura di sicurezza

Consiste nel kit Artva ed è composto da:

  • Artva (rice-trasmettitore per ricerca/segnalazione di travolti in valanga)
  • pala da neve
  • sonda da neve

Materiali vari

  • Zaino da giornata, 30/40 litri. Esistono zaini espressamente disegnati per lo scialpinismo, ma anche uno zaino da escursionismo è più che sufficiente
  • Occhiali da sole e/o maschera, protezione UV 100%
  • Crema solare, protezione 50
  • Borraccia e/o thermos e/o camelbak, con capacità di 1/1,5 litri
  • Barrette energetiche
  • Macchina fotografica
3 giorni
4
4
Chamonix Mont Blanc
2 min
Maggio
3 giorni
4
4
Chamonix Mont Blanc
2 min
Maggio
p1010044
p1010044
p1000963
p1000958
p1000940
m-bianco-24-25-04-2013-36
20160608_115507