3 giorni
3
3
Marzo
6 aprile 2018

Questo corso vi metterà in grado di vagare per le montagne imbiancate, che siate appassionati delle discese in neve vergine, che cerchiate nuove emozioni lontano dalle piste o che volgiate solamente poter visitare il mondo alpino in veste invernale. E’ un corso dedicato al perfezionamento delle conoscenze con approfondimenti  sulla tecnica di salita e sulla sicurezza nella gestione dell’uscita, anche in ambiente glaciale. Il corso si svolge in tre giornate con pernottamento presso un rifugio, la destinazione definitiva verrà decisa in funzione della migliore qualità di innevamento del momento. Si parlerà di materiali, tecnica di salita avanzata, ricerche ARTVA ambientate, orientamento con bussola, altimetro e GPS, scelta e conduzione di un itinerario, conserva su ghiacciaio.

Il programma comprende: tecnica di salita, tecnica di discesa fuoripista, valutazione delle condizioni meteorologiche e pericolo di valanghe, tecniche autosoccorso in valanga.
dscn8883 dsc_0608 

 

 

Potrebbe piacerti anche ...

Prodotti correlati:

3 giorni
3
3
Marzo

day 1

Introduzione
La prima giornata è finalizzata a verificare le capacità sciistiche dei partecipanti e a sviluppare un adeguata progressione tecnica nel fuoripista. Verranno date le nozioni per sciare in fuoripista e verranno verificati e illustrati i materiali tecnici relativi allo scialpinismo in ghiacciaio. Verifica dei materiali, distribuzione ARTVA pala e sonda, verifica del livello sciistico, prova di risalita,orientamento con bussola, altimetro e GPS, scelta e conduzione di un itinerario, conserva su ghiacciaio.

Tecnica di salita:

  • Passo elementare in piano, passo elementare in salita e in diagonale, passo laterale (scaletta), passo di giro con apertura di coda, dietrofront infilato di punta elementare;

Tecnica di sci fuoripista:

  • Diagonale, inversione a valle, sterzata con apertura, passo di giro, virata delle Guide.

Ricerca Artva:

  • Procedura di accensione e verifica di gruppo degli Artva;
  • Teoria della ricerca Artva;
  • Prova individuale di ricerca Artva.

day 2-3

Una gita

Durante le gite approfondiremo i temi della giornata precedente, tecnica di salita, tecnica di discesa in fuoripista e, naturalmente, le prove Artva. Progressione in ghiaccaio, orientamento con bussola, altimetro e GPS, scelta e conduzione di un itinerario, conserva su ghiacciaio.

Tecnica di salita:

  • Dietrofront infilato di punta a Y.
  • Passo di giro con apertura di punta e di coda, passo alternato in salita e in diagonale; passo semilaterale, dietrofront infilato di punta a Y di perfezionamento, dietrofront infilato di punta a epsilon.

Tecnica di sci fuoripista:

  • Diagonale, inversione a valle, sterzata con apertura, passo di giro, virata delle Guide.

Ricerca Artva:

  • Prova individuale di ricerca Artva.
  • Prova individuale di ricerca Artva, a tempo
  • Teoria della ricerca Artva di gruppo
  • Prova di ricerca Artva in gruppo

Neve e Valanghe:

Durante le gite presteremo particolare attenzione all’osservazione dell’ambiente invernale: canaloni, creste, valli, zone boscose e come valutarle sotto il profilo della stabilità del manto nevoso. Tale osservazione è finalizzata al riconoscimento delle zone più sicure dal punto di vista del rischio valanghe con l’obiettivo di ricercare il miglior percorso di salita possibile (traccia e microtraccia).

  • Riconoscimento e valutazione delle aree potenzialmente valanghive;
  • Individuazione sulla carta topografica dell’itinerario di salita;
  • Individuazione sul terreno della traccia e sua esecuzione;
  • Individuazione sul terreno della microtraccia e sua esecuzione;

Ricerca Artva:

  • Prova individuale di ricerca Artva, a tempo;
  • Teoria della ricerca Artva di gruppo;
  • Prova di ricerca Artva in gruppo.
3 giorni
3
3
Marzo

Materiali  necessari

Vestiario

Per questo corso è previsto il pernottamento presso Bed&Breakfast, perciò un abbigliamento “normale” per la sera è consigliato e può essere trasportato in auto senza alcun problema.

Per quanto riguarda la gita, invece, tutto dovrà essere portato nello zaino. E uno zaino leggero è indispensabile per salire, sciare e divertirsi! Perciò è bene portare solo il vestiario essenziale. Le caratteristiche guida per i capi di vestiario saranno leggero, caldo, versatile e funzionale. In genere il vestiario da sci di pista è troppo caldo e pesante, per lo scialpinismo i vari produttori propongono capi veramente eccellenti, anche belli, ma purtroppo spesso costosi.

  • Berretto, caldo e se possibile antivento
  • Buff leggero e/o di lana per il collo e/o come sottocasco
  • Giacca in “gore-tex” o simili (solo il guscio, senza imbottitura)
  • Giacca antivento in “Windstopper” o simili
  • Piumino leggero
  • Secondo strato, caldo e traspirante
  • Intimo tecnico traspirant
  • Pantaloni da scialpinismo oppure fuseaux e pantaloni in goretex
  • Calzettoni tecnici
  • Guanti, 2 paia, uno leggero e traspirante per la salita e uno più pesante per la discesa

Attrezzi da scialpinismo

Gli sci e gli scarponi devono essere specifici per lo scialpinismo, gli attrezzi da pista non vanno bene. L’attrezzatura da freeride potrebbe essere utilizzata ma risulta sicuramente pesante e talvolta non ideale per la salita. Gli sci dovranno avere attacchi da scialpinismo con gli ski stopper e devono pote portare i coltelli. Naturalmente sono indispensabili le pelli di foca. Il casco (obbligatorio) da pista va benissimo, se pur pesante. Può essere utilizzato anche un casco da alpinismo, più leggero e confortevole.

  •  sci da alpinismo + attacchi da scialpinismo con skistop
  • coltelli da neve
  • pelli di foca
  • scarponi da scialpinismo
  • bastoncini allungabili con rondelle
  • casco

Questi materiali possono anche essere noleggiati.

Attrezzatura di sicurezza

Consiste nel kit Artva ed è composto da:

  • Artva digitale (rice-trasmettitore per ricerca/segnalazione di travolti in valanga)
  • pala da neve
  • sonda da neve
  • imbracatura
  • ramponi
  • piccozza

Questi materiali possono anche essere noleggiati.

Materiali vari

  • Zaino da giornata, 30/40 litri. Esistono zaini espressamente disegnati per lo scialpinismo, ma anche uno zaino da escursionismo è più che sufficiente
  • Occhiali da sole e/o maschera, protezione UV 100%
  • Crema solare, protezione 50
  • Borraccia e/o thermos e/o camelbak, con capacità di 1/1,5 litri
  • Barrette energetiche
  • Macchina fotografica
3 giorni
3
3
Marzo
ScialpPerfez
dsc_0608
img_0414
dscn7064
dscn8688
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
dsc04277-luciano
dscn7064
img_3388