3
3
2
3 min
15 settembre

Dopo aver svolto il corso base su roccia e dopo aver effettuato alcune salite di arrampicata, questo corso di perfezionamento è la naturale continuazione del percorso formativo. Infatti l’obiettivo è quello di mettervi in grado di affrontare salite fino al V, anche da capocordata. Le Dolomiti offrono un terreno ideale per queste finalità.


Il corso si svolge in tre giornate consecutive con pernottamento in rifugio. I trasferimenti avvengono con le auto dei partecipanti, e i ritrovi verranno organizzati dalla Guida Alpina in accordo con gli iscritti. Orari e ritrovi verranno comunicati pochi giorni prima e verranno scelti in funzione della situazione meteo, delle temperature e delle esigenze didattiche.
Requisiti per l’ammissione al corso: è necessario aver frequentato un corso base di roccia e presentare un curriculum alpinistico.

 

RITROVO Verrà definito e comunicato dalla Guida Alpina alcuni giorni prima
INCLUSO NEL PREZZO
Servizi di Guida Alpina
Tutti i costi della Guida Alpina
Utilizzo dei materiali quali imbracature, scarpette, casco, corde, freni, etc.
NON INCLUSO
Pernottamenti e mezze pensioni presso i rifugi
Viaggio, trasferimenti, biglietti palestre indoor
Assicurazione personale viaggio e infortunio

Potrebbe piacerti anche ...

Prodotti correlati:

3
3
2
3 min

Di seguito il programma delle attività che svolgeremo durante le giornate del corso


1

Sicurezza e Autosoccorso

  • Ancoraggi naturali (spuntoni, alberi, clessidre), chiodi (tipi e loro uso), protezioni veloci (dadi, friend, ), ancoraggi fissi (anelli cementati, spit e fix);
  • Realizzazione di una sosta a due, tre e più punti.
  • Controventature della sosta
  • Autosoccorso della cordata
2

La progressione da capocordata

  • Utilizzo delle mezze corde, assicurazione mediante secchiello, autoassicurazione alla sosta, assicurazione del primo di cordata, assicurazione del secondo di cordata mediante piastrina, operazioni di sosta.
  • Gestione della corda in sosta
  • Esercitazione su terreno di media difficoltà (in ambiente) mediante simulazione del tiro di corda: posizionamento protezioni intermedie, attrezzatura della sosta, assicurazione e progressione del primo di cordata, attrezzatura della sosta successiva, assicurazione e progressione del secondo di cordata, operazioni in sosta (autoassicurazione, scambio materiali, ecc..).
3

Conduzione via in ambiente

  • Salita in ambiente, preparazione dell’itinerario (relazione), raggiungimento e riconoscimento dell’attacco, individuazione della via, discesa in corda doppia.

3
3
2
3 min

Materiali  necessari

Vestiario

  • Berretto
  • Buff leggero
  • Giacca in “gore-tex” o simili (solo il guscio, senza imbottitura)
  • Giacca antivento in “Windstopper” o simili
  • Second layer traspirante
  • Intimo tecnico traspirante
  • Pantaloni da trekking o arrampicata
  • Calzetti tecnici
  • Guanti leggeri

Attrezzatura tecnica

  • Casco da alpinismo
  • Imbracatura bassa
  • Scarpette da arrampicata
  • 3 moschettoni a ghiera (di cui 2 HMS)
  • Una daisy chain (o una longe) con moschettone a ghiera
  • Un attrezzo multifunzione (tipo ATC) con 2 moschettoni a ghiera di corredo
  • 2 anell1 di cordino in kevlar corto (60 cm)
  • 2 anelli di cordino in kevlar lungo (120 cm)
  • Eventuali protezioni veloci (nuts, friends)

Materiali vari

  • Zaino da giornata, 30/40 litri.
  • Occhiali da sole
  • Crema solare
  • Borraccia e/o camelbak, con capacità di 1/1,5 litri
  • Barrette energetiche
  • Macchina fotografica
  • Bastoncini telescopici per gli avvicinamenti
  • Scarponcini bassi da “avvicinamento” (Approach)
3
3
2
3 min
P1100753