2 weekend
2
2
Febbraio
10 febbraio

Questo corso vi metterà in grado di vagare per le montagne imbiancate, che siate appassionati delle discese in neve vergine, che cerchiate nuove emozioni lontano dalle piste o che volgiate solamente poter visitare il mondo alpino in veste invernale.

Il programma comprende: tecnica di salita, tecnica di discesa fuoripista, valutazione delle condizioni meteorologiche e pericolo di valanghe, tecniche autosoccorso in valanga.
dscn8883 dsc_0608 

 

 

2 weekend
2
2
Febbraio
1

day 1

Introduzione
 La prima giornata è finalizzata a verificare le capacità sciistiche dei partecipanti e a sviluppare un adeguata progressione tecnica nel fuoripista. Verranno date le nozioni base per sciare in fuoripista e verranno verificati e illustrati i materiali tecnici relativi allo scialpinismo. Verifica dei materiali, distribuzione ARTVA pala e sonda, verifica del livello sciistico, prova di risalita.

Tecnica di sci in pista:

  • I livello: diagonale, slittamento diagonale, slittamento sterzante, virata dalla diagonale verso valle, virata delle guide;
  • II livello: Cristiania a valle dalla diagonale, Cristiania parallelo delle Guide;
  • Sequenze di curve: cortoraggio, serpentina, parallelo.

Tecnica di salita:

I livello: passo elementare in piano, passo elementare in salita e in diagonale, passo laterale (scaletta), passo di giro con apertura di coda, dietrofront infilato di punta elementare;

Tecnica di sci fuoripista:

  • IV livello: diagonale, inversione a valle, sterzata con apertura, passo di giro, virata delle Guide.

Ricerca Artva:

  • Procedura di accensione e verifica di gruppo degli Artva;
  • Teoria della ricerca Artva;
  • Prova individuale di ricerca Artva.

2

day 2

Una prima breve gita

Ancora una semplice gita per approfondire i temi della gita precedente, tecnica di salita, tecnica di discesa in fuoripista e, naturalmente, le prove Artva.

Tecnica di salita:

  • I livello: dietrofront infilato di punta a Y.
  • II livello: passo di giro con apertura di punta e di coda, passo alternato in salita e in diagonale; passo semilaterale, dietrofront infilato di punta a Y di perfezionamento, dietrofront infilato di punta a epsilon.

Tecnica di sci fuoripista:

  • IV livello: diagonale, inversione a valle, sterzata con apertura, passo di giro, virata delle Guide.

Ricerca Artva:

  • Prova individuale di ricerca Artva.
  • Prova individuale di ricerca Artva, a tempo.

3

day 3, weekend, sabato

Una weekend full-immersion

La prima giornata del weekend è dedicata all’osservazione dell’ambiente invernale, i canaloni, le creste, le valli, le zone boscose, ecc.. Tale osservazione è finalizzata al riconoscimento delle zone più sicure dal punto di vista del rischio valanghe e dalla ricerca del migliore percorso di salita possibile (traccia e microtraccia).
  • Riconoscimento e valutazione delle aree potenzialmente valanghive;
  • Individuazione sulla carta topografica dell’itinerario di salita;
  • Individuazione sul terreno della traccia e sua esecuzione;
  • Individuazione sul terreno della microtraccia e sua esecuzione;

Ricerca Artva:

  • Prova individuale di ricerca Artva, a tempo;
  • Teoria della ricerca Artva di gruppo;
  • Prova di ricerca Artva in gruppo.

Lezione serale

Lezione teorica in aula su neve e valanghe.


4

day 4, weekend, domenica

Una vera gita di scialpinismo

La giornata conclusiva del corso affronterà un itinerario classico di scialpinismo, 800-1000 m dei dislivello, difficoltà MS. Durante la gita verranno rivisti tutti i temi svolti durante le giornate precedenti.

Gita di scialpinismo, ripasso generale.

2 weekend
2
2
Febbraio

Materiali  necessari

Vestiario

Per questo corso è previsto il pernottamento presso Bed&Breakfast, perciò un abbigliamento “normale” per la sera è consigliato e può essere trasportato in auto senza alcun problema.

Per quanto riguarda la gita, invece, tutto dovrà essere portato nello zaino. E uno zaino leggero è indispensabile per salire, sciare e divertirsi! Perciò è bene portare solo il vestiario essenziale. Le caratteristiche guida per i capi di vestiario saranno leggero, caldo, versatile e funzionale. In genere il vestiario da sci di pista è troppo caldo e pesante, per lo scialpinismo i vari produttori propongono capi veramente eccellenti, anche belli, ma purtroppo spesso costosi.

  • Berretto, caldo e se possibile antivento
  • Buff leggero e/o di lana per il collo e/o come sottocasco
  • Giacca in “gore-tex” o simili (solo il guscio, senza imbottitura)
  • Giacca antivento in “Windstopper” o simili
  • Piumino leggero sintetico
  • Second layer, caldo e traspirante
  • Intimo tecnico traspirante (no cotone o lana!)
  • Pantaloni da scialpinismo oppure fuseaux e pantaloni in goretex
  • Calzettoni tecnici, non troppo pesanti
  • Guanti, 2 paia, uno leggero e traspirante per la salita e uno più pesante per la discesa

Attrezzi da scialpinismo

Gli sci e gli scarponi devono essere specifici per lo scialpinismo, gli attrezzi da pista non vanno bene. L’attrezzatura da freeride potrebbe essere utilizzata, ma risulta sicuramente pesante e talvolta non ideali in salita. Gli sci dovranno avere attacchi da scialpinismo (con tallone svincolabile), con gli ski stopper e devono pote portare i coltelli. Naturalmente sono indispensabili le pelli di foca. Gli scarponi da scialpinismo a differenza di quelli da pista, devono avere la suola in “vibram” o simili, devono permettere un passo agevole e poter bloccare la posizione per la discesa, e dovrebbero essere leggeri. Il casco (nei nostri corsi è obbligatorio) da pista va benissimo, ma è pesante. Può essere utilizzato anche un casco da alpinismo, più leggero e confortevole.

  •  sci da alpinismo + attacchi da scialpinismo con skistop
  • coltelli da neve
  • pelli di foca
  • scarponi da scialpinismo
  • bastoncini allungabili con rondelle
  • casco

Questi materiali possono anche essere noleggiati.

Attrezzatura di sicurezza

Consiste nel kit Artva ed è composto da:

  • Artva digitale (rice-trasmettitore per ricerca/segnalazione di travolti in valanga)
  • pala da neve
  • sonda da neve

Questi materiali possono anche essere noleggiati.

Materiali vari

  • Zaino da giornata, 30/40 litri. Esistono zaini espressamente disegnati per lo scialpinismo, ma anche uno zaino da escursionismo è più che sufficiente
  • Occhiali da sole e/o maschera, protezione UV 100%
  • Crema solare, protezione 50
  • Bottiglia e/o thermos e/o camelbak, con capacità di 1/1,5 litri
  • Barrette energetiche
  • Macchina fotografica
2 weekend
2
2
Febbraio